Iscrizione dei commercialisti nell’elenco esperti della crisi di impresa: la risposta del P.O.

Con il Pronto Ordini n. 65 dell’8 luglio 2024 sono delineate le circostanze possibili per l’iscrizione all’Elenco esperti indipendenti per commissione negoziata della crisi d’impresa. La delucidazione è espressa sulla base dei un quesito posto dall’Ordine di Napoli Nord che chiede informazioni relative ai requisiti d’esperienza necessari per l’iscrizione.

Precisamente, l’Odine domanda se possono essere valutate in modo positivo le esperienze maturate indirettamente, mediante attività di collaborazione o affiancamento professionale, ai fini dell’iscrizione all’elenco esperti per la composizione negoziata della crisi di impresa.

Applicazione normativa all’iscrizione

La normativa di riferimento viene individuata nell’articolo 3, comma 3, Legge 147 del 21 ottobre 2021 definita anche dall’articolo 13 “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza”. Stando alla normativa indicata, i Commercialisti e gli Avvocati iscritti al rispettivo Albo professionale da almeno 5 anni, possono richiedere l’iscrizione all’Elenco esperti indipendenti della composizione negoziata qualora possano documentare di aver maturato esperienze nella ristrutturazione aziendale e nella crisi di impresa.

Altro riferimento è espresso dalle Linee di indirizzo del Ministero della Giustizia, diffuse con circolare nel dicembre 2021, secondo le quali le esperienze positive ai fini dell’inclusione nell’Elenco sono quelle svolte personalmente dal professionista e che risultino documentate nei mandati o negli incarichi del professionista stesso.

L’applicazione di tali riferimenti è la dimostrazione di una scelta consapevole del legislatore: quella di escludere i professionisti più giovani che hanno collaborato unicamente con il professionista incaricato dall’autorità giudiziaria. Questa esclusione mira ad attenuare la “disparità di trattamento con quanti iscritti all’Albo da meno di 5 anni e che abbiamo comunque assunto personalmente incarichi tra quelli valutabili ai fini dell’inclusione nell’elenco”.

Detto ciò, il quesito dell’Ordine di Napoli Nord ha risposta negativa. Non è possibile accogliere l’istanza di iscrizione all’Elenco con esperienze maturate in attività di affiancamento o collaborazione.

Sitografia

www.redigo.info

www.commercialisti.it