Ministro, commercialisti e un’intesa sull’Hub turismo

Santanchè: Tourism Digital Hub, un'importante opportunità per le imprese del settore turistico

La ministra del Turismo e il Presidente nazionale dei commercialisti firmano una lettera che attiva la collaborazione sull’Hub del turismo italiano, il TDH (Tourism Digital Hub).

Daniela Santanchè e Elbano de Nuccio, che indirizzano la missiva agli Ordini territoriali della categoria, illustrano “l’ambizioso progetto che il Ministero del Turismo sta realizzando grazie ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che rappresenta un’importante opportunità per tutte le imprese del settore”.

L’Hub e il programma

Come spiegato nella lettera, il Programma TDH si propone di collegare l’intero ecosistema turistico, attraverso il portale nazionale del turismo italia.it, fungendo così da catalizzatore per il vasto panorama dell’offerta turistica nazionale, a beneficio dei turisti italiani e stranieri. Allo stesso tempo, il TDH ha l’obiettivo di fornire servizi e strumenti a disposizione delle imprese del settore turistico, per favorire la loro crescita e supportare il loro sviluppo.

Santanchè

La stipula di questo accordo, oltre a rappresentare un altro esempio virtuoso di collaborazione pubblico-privato, ci consente di compiere un ulteriore passo in avanti nel percorso di digitalizzazione dell’industria turistica italiana. Infatti, quella del digitale è una delle principali sfide da affrontare e vincere oggi per garantire un futuro di crescita e sviluppo al comparto. Mettere a sistema il digitale significa implementare l’efficienza delle imprese, ottimizzare l’incontro tra domanda e offerta, e rendere più snello e competitivo il turismo.”

de Nuccio

La sinergia avviata con il Ministero ci vedrà impegnati nell’illustrare alle aziende del settore da noi assistite i grandi vantaggi che possono derivare per loro dall’adesione all’Hub del turismo italiano. Proveremo a fornire un contributo concreto e fattivo per il successo di un progetto che può rappresentare una grande opportunità di crescita per tutto il settore”.

Sitografia

www.press-magazine.it