Sostegni bis. Nota di approfondimento Anpal sulla Legge n. 106

La Legge n. 106/2021 introduce modifiche e integrazioni in sede di conversione del Decreto “Sostegni-bis“, con l’obiettivo di offrire ristori economici ai settori produttivi maggiormente colpiti dalle conseguenze della pandemia da COVID-19, nonché di attuare misure di rafforzamento del mercato del lavoro e delle competenze individuali.

Vi confluiscono le disposizioni contenute nel DL n. 99/21 (“Decreto Lavoro”), per offrire una strategia di uscita dalle misure emergenziali di contrasto alla pandemia da COVID-19 finora adottate.

Sulla Legge Anpal emana una Nota di approfondimento (Agosto 2021).

La Legge n. 106 in materia Lavoro

In materia di lavoro, l’art. 37-bis della Legge incrementa il Fondo per le non autosufficienze di 40 milioni di euro per il 2022. L’art. 37-ter permette anche alle Amministrazioni Pubbliche presso cui risultano temporaneamente utilizzati i lavoratori socialmente utili, di procedere all’assunzione a tempo indeterminato degli stessi.

Il comma 1-bis dell’art. 40 differisce al 31 luglio 2021 i termini, scaduti nel periodo dal 1° febbraio 2020 al 30 aprile 2021, per l’accesso alle prestazioni integrative della misura dell’indennità di mobilità, di NASpI e del trattamento di cassa integrazione guadagni straordinaria anche a seguito della stipula di un contratto di solidarietà.

L’art. 40-bis riconosce ai datori di lavoro che non possono ricorrere ai trattamenti di integrazione salariale, un trattamento straordinario di integrazione in deroga per un massimo di 13 settimane, fruibili fino al 31 dicembre 2021.

L’art. 41 bis introduce una serie di modifiche al DLgs n. 81/15 (TU dei contratti di lavoro), prevedendo in specifiche condizioni che il contratto a tempo determinato può avere una durata superiore a 12 mesi, ma comunque non eccedente il limite massimo di 24 mesi. Qualora si verifichino specifiche esigenze previste dai contratti collettivi di lavoro, la disposizione per cui può essere apposto al contratto di lavoro un termine di durata superiore a 12 mesi e comunque non eccedente i 24 mesi, si applica fino al 30 settembre 2022.

All’art. 46, comma 4, in materia di governance di ANPAL e ANPAL Servizi, è previsto che lo statuto di quest’ultima sia approvato di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

In materia di tutela del lavoro, l’art. 50-bis dispone che la proroga di sei mesi del trattamento straordinario di integrazione salariale per crisi aziendale sia concessa, in via eccezionale, previo accordo a livello interministeriale, anche per i trattamenti di integrazione salariale straordinaria.

La Nota Anpal approfondisce le principali novità in materia di lavoro e sostegno al tessuto economico nazionale.

Sitografia

www.anpalservizi.it