Emendamenti ad Oic 28, Oic 9, Oic 12. Focus sui ristorni

L’Organismo italiano di contabilità ha pubblicato alcuni emendamenti ai principi contabili nazionali necessari a disciplinare alcuni istituti tipici delle società cooperative.

I principi contabili interessati sono: Oic 28 (Patrimonio netto), Oic 9 (Svalutazione per perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali e immateriali) e Oic 12 (Composizione e schemi del bilancio di esercizio).

Tra gli emendamenti, centrale il trattamento dei ristorni

Risulta centrale la novità del trattamento contabile dei ristorni ai soci (art. 2545-sexies cc), vale a dire l’attribuzione ad essi del vantaggio mutualistico realizzato tramite lo scambio tra soci e cooperativa. Poiché – in difetto di specifica norma – alcune società cooperative li contabilizzano come costi dell’esercizio in cui avviene lo scambio mutualistico, altre nell’esercizio in cui l’assemblea delibera la ripartizione ai soci come una distribuzione degli utili, con emendamento al principio contabile 28, l’Oic ha risolto con l’esistenza o meno, alla data di chiusura dell’esercizio, di un obbligo a erogare ai soci il ristorno derivante dall’atto costitutivo o dallo statuto e/o, ancora, dal regolamento della cooperativa.

Se l’obbligo sussiste, il ristorno dovrà essere rilevato come componente di conto economico nell’esercizio in cui è avvenuto lo scambio mutualistico con il socio cooperatore. L’imputazione verrà iscritta come costo o come rettifica di ricavo, secondo la natura del ristorno, con contropartita tra i debiti.

All’opposto, se un obbligo non è previsto, il ristorno al socio dovrà essere contabilizzato al pari di una distribuzione di utile nel momento in cui, in conseguenza della delibera assunta dall’assemblea dei soci, sorge – in capo alla società – l’obbligo alla ripartizione.

A tale riguardo, a differenza dei dividendi i ristorni non sono proporzionali alle quote del capitale conferito ma agli scambi avvenuti tra cooperativa e socio, e sono determinati con riferimento alle sole transazioni intercorse con i soci.
  
Per gli altri punti affrontati negli emendamenti, rimandiamo ad essi.

Sitografia

www.fondazioneoic.eu