Rifinanziato il Fondo per le nuove competenze

​E’ registrato alla Corte dei Conti, informa il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a guida Marina Calderone, il Decreto interministeriale (Lavoro e MEF) del 22 settembre 2022, concernente il rifinanziamento del Fondo per le nuove competenze (articolo 11-ter del Decreto legge 21 ottobre 2021, n. 146, convertito, con modificazioni, dalla Legge 17 dicembre 2021, n. 215).

Obiettivo e risorse del Fondo per le nuove competenze

La finalità del Fondo, rifinanziato con un miliardo di euro e orientato al sostegno delle transizioni digitali ed ecologiche, si conferma quella di offrire ai lavoratori l’opportunità di acquisire nuove o maggiori competenze e di dotarsi degli strumenti utili per adattarsi alle nuove condizioni del mercato di lavoro, sostenendo le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi.

In tale prospettiva, il Fondo per le nuove competenze, insieme al Programma GOL e al Sistema duale, costituisce uno dei Programmi guida del Piano Nazionale Nuove Competenze nato con il PNRR per:

  • rafforzare il sistema della formazione professionale;
  • difendere l’occupabilità dei lavoratori;
  • far crescere la produttività delle aziende.

L’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro – ANPAL – sarà responsabile della gestione della misura e pubblicherà l’Avviso che consentirà alle aziende di candidare i loro progetti.

Sitografia

www.lavoro.gov.it