Indicazioni sulle decontribuzioni Sud e agenzie viaggi/tour operator

Con la circolare n. 89 del 27 luglio 2022, l’Inps dà indicazioni operative per l’inoltro della richiesta di quantificazione della decontribuzione per i datori di lavoro privati operanti nel settore delle agenzie di viaggi e dei tour operator

L’esonero è normato dal decreto-legge n. 4/2022 che, nell’articolo 4, comma 2-ter, ha previsto che: “Ai datori di lavoro privati operanti nel settore delle agenzie di viaggi e dei tour operator, a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, è riconosciuto fino a un massimo di cinque mesi anche non continuativi per il periodo di competenza aprile-agosto 2022, ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche, l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico, fruibile entro il 31 dicembre 2022, con esclusione dei premi e dei contributi dovuti all’INAIL. L’esonero è riparametrato e applicato su base mensile.

Con la successiva circolare n. 90 del 27 luglio 2022, l’Istituto fornisce istruzioni operative sulla c.d. “Decontribuzione Sud“, l’agevolazione contributiva per l’occupazione in aree svantaggiate, in ordine all’applicazione della misura dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022.

L’agevolazione spetta per i rapporti di lavoro subordinato (esclusi i settori agricolo e dei contratti di lavoro domestico), laddove “la sede di lavoro sia situata in Regioni che nel 2018 presentavano un prodotto interno lordo pro capite inferiore al 75 per cento della media EU27 o comunque compreso tra il 75 per cento e il 90 per cento, e un tasso di occupazione inferiore alla media nazionale”.

L’esonero contributivo – riservato ad Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia – si applica fino al 31 dicembre 2029, modulato nel seguente modo (articolo 1, comma 161, della legge di Bilancio 2021, n. 178/2020):

– in misura pari al 30% fino al 31 dicembre 2025;

– in misura pari al 20% per gli anni 2026 e 2027;

– in misura pari al 10% per gli anni 2028 e 2029.

Sitografia

www.inps.it