Bonus 200 euro: beneficiari e specifiche

In arrivo il bonus di 200 euro, definito ed incluso nel Decreto Aiuti 2022. Notizia calda, questa. La misura si inserisce nella questione del rincaro dei prezzi dovuto alla guerra Russia-Ucraina.

Come funziona il Bonus 200 euro: chi i beneficiari?

La disposizione in materia di bonus una tantum di 200 euro è contenuta all’interno degli artt. 31 e 32 del Decreto Aiuti 2022. Il titolo riporta: “misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina“, dando significato del quadro sociale ed economico che ha portato il Governo a pensare ad una forma di aiuto di questo tipo.

Innanzitutto, molti sono i beneficiari di tale provvedimento: dal pensionato al dipendente, senza dimenticare i percettori del reddito di cittadinanza. La platea totale degli interessati è, infatti, di circa 31,5 milioni di persone. Nello specifico:

  • PENSIONATI: tutti, purché con un reddito annuo lordo non superiore a 35 mila euro. Riceveranno il bonus nel cedolino di luglio. L’accredito avverrà in automatico e verrà erogato dall’Inps, senza presentare dovuta richiesta. Rientrano nella categoria anche i titolari di assegni sociali, di trattamenti per invalidi civili, ciechi e sordomuti e di quelli di accompagnamento alla pensione residenti in Italia.
  • LAVORATORI DIPENDENTI: il bonus spetta in automatico anche a questi. Anche in tale caso, il tetto massimo reddituale è 35 mila euro l’anno. Per i dipendenti, l’erogazione troverà luogo nella busta paga del mese di luglio. Ad erogare il bonus, per questa categoria, saranno i datori di lavoro.
  • REDDITO DI CITTADINANZA: per i titolari di Reddito di cittadinanza, l’una tantum di 200 euro arriverà “d’ufficio” insieme all’erogazione del reddito stesso. Unico limite: un solo membro della famiglia può usufruirne.
  • NASPI E DISCOLL: anche coloro che alla data del 30 giugno percepiscono prestazioni di tipo Naspi e Discoll avranno il bonus da 200 euro. Secondo le stime del Governo, il bacino dovrebbe essere formato da 1,1 milioni di persone.

Altri lavoratori inseriti nella misura

Nelle ultime modifiche apportate al Decreto Aiuti si sono inserite anche altre categorie di lavoratori, per esempio i lavoratori agricoli disoccupati. Sono ben 350 mila i percettori di disoccupazione agricola, che in ultima battuta rientrano nei destinatari del bonus 200 euro. Per loro, però, non si fa riferimento ad un meccanismo automatico di erogazione dell’aiuto. Lo stesso vale per collaboratori domestici e lavoratori stagionali, lavoratori dello spettacolo e del turismo, lavoratori domestici, autonomi e occasionali, gli incaricati di vendite a domicilio e gli autonomi senza partita Iva.

Ultime riflessioni

Alcune polemiche sono nate in ordine alla misura. In particolare, la cifra decisa sembrerebbe insufficiente per rispondere pienamente al rincaro dei prezzi. Si parla, però, già di un suo possibile innalzamento in futuro. Nulla al momento è stato definito.

Sitografia

www.ilsole24ore.com

www.tg24.sky.it

www.consulentidellavoro.it