Cfp Sostegni, sull’affitto d’azienda doppia risposta AdE

In caso di affitto d’azienda, l’attività dev’essere considerata continuativa: ai fini della fruizione del contributo a fondo perduto riconosciuto dal decreto “Sostegni”, vanno considerati i periodi interessati da tale evento per determinare il calo del fatturato e il tetto massimo di ricavi e compensi.

Le risposte n. 444 e n. 445 del 24 giugno 2021 riguardano il medesimo oggetto: l’affitto d’azienda, giungendo alle medesime conclusioni.

Affitto d’azienda: risposta n. 444

Come calcolare il Cfp “Sostegni”, ritenendo di rientrare tra i “soggetti che hanno attivato la partita Iva dal 1° gennaio 2019” e poter, pertanto, usufruire dell’indennizzo, senza dover rispettare la condizione richiesta di riduzione di fatturato anno 2020 su anno 2019?

In questa prima interpretazione, la chiave della soluzione si fonda sui precedenti documenti di prassi che hanno fornito precisazioni in merito all’applicazione dei cfp introdotti nel periodo di emergenza sanitaria, in caso di riorganizzazioni aziendali e operazioni straordinarie.

L’affitto d’azienda non interrompe l’attività: la società istante non rientra tra i soggetti neocostituiti ai fini del contributo in questione e deve determinare l’indennizzo considerando gli effetti dell’acquisizione in affitto, sia per il calcolo del tetto massimo di ricavi o compensi,  sia per il calcolo della riduzione del fatturato e delle soglie di determinazione del contributo.

Affitto d’azienda: risposta n. 445

L’Amministrazione finanziaria, ricordati gli ambiti applicativi della norma, sulla base dei chiarimenti forniti in più occasioni e, in particolare, con le circolari n. 15/2020 e n. 22/2020, nonché con l’interpello n. 426/2020, sostiene non applicabile la soluzione che propone il confronto con il fatturato relativo all’anno 2017, ultimo anno in cui l’istante ha svolto direttamente l’attività, considerato che, in via generale, il contratto di affitto non interrompe la continuità aziendale.

L’istante dovrà, quindi, determinare la soglia di accesso al contributo includendo l’ammontare dei ricavi riferibili all’azienda concessa in affitto nel 2019 e per il calcolo della riduzione del fatturato deve confrontare i dati considerando anche il fatturato della stessa società.

Sitografia

agenziaentrate.gov.it

fiscooggi.it