Imprenditoria giovanile, gli interventi a sostegno del settore agricolo

Interventi a favore dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo, atti a promuovere l’insediamento e la permanenza dei giovani e il ricambio generazionale nella Legge n. 36 del 15.3.2024, pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

La Legge si articola in diversi aiuti e sostegni all’imprenditoria giovanile di stampo agricolo sia per il sostegno all’insediamento sia per favorire la permanenza dei giovani imprenditori nel mondo del lavoro agricolo.

Interventi per il sostegno

Innanzitutto è stato istituito il Fondo per favorire il primo insediamento dei giovani nell’agricoltura, con una dotazione di 15 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2024, destinato al cofinanziamento di programmi predisposti dalle regioni e dalle province autonome di Trento e di Bolzano per favorire il primo insediamento dei giovani nel settore agricolo, per l’acquisto di terreni e strutture necessari per l’avvio dell’attività imprenditoriale agricola, di beni strumentali, di complessi aziendali già operativi e l’ampliamento dell’unità minima produttiva.

I soggetti interessati che decidono di intraprendere un’attività d’impresa hanno inoltre la facoltà di optare per un regime fiscale agevolato, che consente di pagare un’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi, delle relative addizionali e dell’imposta regionale sulle attività produttive, determinata applicando l’aliquota del 12,5% alla base imponibile costituita dal reddito d’impresa prodotto nel periodo d’imposta. Tale regime si applica limitatamente alle attività agricole diverse da quelle per le quali il reddito è determinato forfetariamente.

Spazio anche alla formazione. Difatti, per la partecipazione a corsi di formazione attinenti alla gestione dell’azienda agricola è previsto un contributo, sotto forma di credito d’imposta, pari all’80% delle spese effettivamente sostenute nell’anno 2024 e idoneamente documentate, fino ad un importo massimo di 2.500 euro per ciascun beneficiario.

Misure per la permanenza

Per quanto riguarda le misure per favorire la permanenza dei giovani nel settore agricolo, sono previste, ad esempio, agevolazioni fiscali per l’ampliamento delle superfici coltivate.

Sitografia

www.gazzettaufficiale.it

www.redigo.info

www.federvini.it