Risorse residue GOL, pubblicato il decreto che ne regola l’erogazione

​Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e ministro dell’Economia e delle Finanze hanno emanato il decreto che stabilisce le modalità di programmazione ed erogazione delle risorse residue (pari a oltre 322 milioni di euro) di cui all’articolo 44, comma 6-bis del D.Lgs. 148 del 14 settembre 2015 (ex “cig in deroga“), già accertate con il Decreto direttoriale 27 del 4 agosto 2021 della Direzione generale degli Ammortizzatori sociali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, avente per oggetto gli interventi di politica attiva da parte delle Regioni, in coerenza con il quadro normativo vigente.

Nello specifico, il Decreto di luglio scorso disciplina sia la possibilità della programmazione e utilizzo delle risorse in complementarietà con quelle assegnate alle Regioni ai fini dell’attuazione del Programma Garanzia Occupabilità dei Lavoratori (GOL), sia l’utilizzo delle risorse al di fuori della programmazione nell’ambito dei Piani del Programma, con uno specifico atto di programmazione, sempre nel rispetto del divieto di doppio finanziamento.

Modalità di concessione delle risorse residue ex “cig in deroga”

Il Decreto regola inoltre le modalità di concessione delle risorse, a seguito dell’approvazione, da parte dell’ANPAL, dell’atto di programmazione delle risorse residue accertate, previa richiesta da parte delle Regioni.

Sitografia

www.lavoro.gov.it