Nuova Sabatini: riapre lo sportello. Giorgetti soddisfatto

Decreto MiSE su Nuova Sabatini: “Sono soddisfatto per l’approvazione di questa misura, auspicata giustamente dal mondo delle imprese e sostenuta da me con grande convinzione”.

Lo scorso 30 giugno, il ministro Giorgetti commentava così la vicina riapertura dello sportello della misura Nuova Sabatini per richiedere le agevolazioni a sostegno degli investimenti produttivi delle piccole e medie imprese attraverso l’acquisto di beni strumentali, prevista dal decreto pubblicato il 2 luglio 2021.

Le risorse per la Nuova Sabatini con procedura semplificata

La misura è stata rifinanziata nel decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 30 giugno, con un primo stanziamento di 425 milioni di euro, a cui si aggiungeranno ulteriori risorse previste nel prossimo disegno di legge di assestamento di bilancio, che porterà il totale del finanziamento complessivo ad oltre 600 milioni di euro.

Nel decreto è stata prevista, inoltre, una semplificazione per le procedure di erogazione dei contributi, che consente di accelerare i pagamenti per le PMI beneficiarie delle agevolazioni.

In particolare, la norma prevede che per le domande trasmesse in data antecedente al 1° gennaio 2021, per le quali sia stata già erogata in favore delle PMI beneficiarie almeno la prima quota di contributo, il Ministero può procedere ad erogare le successive quote in un’unica soluzione.

La norma, fortemente voluta dal ministro Giorgetti, mira dunque ad equiparare il trattamento delle imprese beneficiarie della “Nuova Sabatini”, consentendo l’erogazione accelerata delle rimanenti quote di contributo in favore di tutte le PMI, per l’appunto indipendentemente dalla data di presentazione della domanda e dall’importo del finanziamento. 

Sitografia

www.mise.gov.it